Report Punto di riferimento per gli Alpinisti abruzzesi: falesie, vie d'arrampicata e guide d'arrampicata sportiva nel territorio abruzzese intorno al Gransasso d'Italia http://www.abruzzoverticale.it Sun, 18 Feb 2018 02:53:25 +0000 Joomla! - Open Source Content Management it-it Gole di Fara San Martino http://www.abruzzoverticale.it/index.php?option=com_k2&view=item&id=103:gole-di-fara-san-martino&Itemid=117 http://www.abruzzoverticale.it/index.php?option=com_k2&view=item&id=103:gole-di-fara-san-martino&Itemid=117 In una calda giornata di metà Giugno, abbiamo deciso di fare un giro nella falesia delle Gole di Fara San Martino (Chieti) visto che era da tanto tempo che volevamo farlo ma non riuscivamo mai a scegliere la giornata adatta... "cotta e magnata" in mattinata abbiamo deciso di andare finalmente…]]> vincenzodimattia@gmail.com (AbruzzoVerticale) Falesie Fri, 16 Jun 2017 17:29:41 +0000 Falesia di Ovindoli - Valle D Arano http://www.abruzzoverticale.it/index.php?option=com_k2&view=item&id=102:falesia-di-ovindoli-valle-d-arano&Itemid=117 http://www.abruzzoverticale.it/index.php?option=com_k2&view=item&id=102:falesia-di-ovindoli-valle-d-arano&Itemid=117 Siamo stati a visitare una delle ultime falesie nate in Abruzzo; alle pendici di Monte Magnola e' stata spittata una bella falesia di calcare con tanti stili di arrampicata... la parete rocciosa ci offre al momento 22 vie, ma ci sono potenzialità per altri bei tiri. Per la scheda completa…]]> vincenzodimattia@gmail.com (AbruzzoVerticale) Falesie Thu, 08 Jun 2017 18:08:24 +0000 San Panfilo D'Ocre http://www.abruzzoverticale.it/index.php?option=com_k2&view=item&id=101:san-panfilo-d-ocre&Itemid=117 http://www.abruzzoverticale.it/index.php?option=com_k2&view=item&id=101:san-panfilo-d-ocre&Itemid=117 Ai piedi del Monte Ocre, immersa in una natura incontaminata, si erge la piccola ma bellissima parete della falesia di San Panfilo D'Ocre  Scoperta da Maurizio Felici nel verde dei prati abruzzesi, la falesia si presenta su un caratteristico fungo di calcare dove la scalata e' prettamente di tecnica e…]]> vincenzodimattia@gmail.com (AbruzzoVerticale) Falesie Tue, 16 May 2017 19:02:30 +0000 Lago di Scanno: restyling e nuove vie http://www.abruzzoverticale.it/index.php?option=com_k2&view=item&id=100:lago-di-scanno-restyling-e-nuove-vie&Itemid=117 http://www.abruzzoverticale.it/index.php?option=com_k2&view=item&id=100:lago-di-scanno-restyling-e-nuove-vie&Itemid=117 Siamo andati a fare visita anche alla scenografica falesia del Lago di Scanno che sorge proprio alle sue pendici  a pochi minuti di avvicinamento; anche qui ci sono stati dei restyling delle vecchie vie con l'apertura di nuovi tiri... siamo passati dagli 8 vecchi a 19!!! E' possibile scaricare l' elenco…]]> vincenzodimattia@gmail.com (AbruzzoVerticale) Falesie Fri, 28 Apr 2017 19:30:15 +0000 Capestrano: nuove vie e restyling della falesia http://www.abruzzoverticale.it/index.php?option=com_k2&view=item&id=99:capestrano-nuove-vie-e-restyling-della-falesia&Itemid=117 http://www.abruzzoverticale.it/index.php?option=com_k2&view=item&id=99:capestrano-nuove-vie-e-restyling-della-falesia&Itemid=117 La falesia di Capestrano, in provincia di L'Aquila, ha avuto un restyling delle vecchie vie con l'aggiunta di nuovi bei tiri nel settore basso; siamo andati a visitarla quasi per caso alla ricerca di un posto tranquillo lontano dai climber della pasquetta e abbiamo notato che rispetto alle vie che…]]> vincenzodimattia@gmail.com (AbruzzoVerticale) Falesie Tue, 25 Apr 2017 09:32:17 +0000 Gran Sasso Snowpark http://www.abruzzoverticale.it/index.php?option=com_k2&view=item&id=98:gran-sasso-snowpark&Itemid=118 http://www.abruzzoverticale.it/index.php?option=com_k2&view=item&id=98:gran-sasso-snowpark&Itemid=118 Dopo il glorioso Imperial Snowpark di Campo Imperatore degli anni '90, tra i primi d'Italia se non d'europa, c'e' stato un declino del panorama Freestyle del Gran Sasso Aquilano fino ad una quasi totale assenza nell'ultimo decennio tranne qualche sporadico tentativo di qualche volontario... ma qualcosa adesso ricomincia a muoversi...…

01 

Ho appena appreso dalla pagina Facebook di Gran Sasso Snowpark, che a Campo Imperatore sono arrivate delle strutture per i futuri lavori per uno snowpark.
Le ultime strutture in ferro erano ormai distrutte dall'usura e dal tempo: alcune risalivano allo Sprite Tour di fine anni '90, altre erano "Hand Made" da chi in passato si occupava con passione dello snowpark

04

Questo e' il Set-Up delle nuove strutture che saranno posizionate in attesa dell'arrivo della neve che purtroppo negli ultimi anni si fa sempre attendere.

02

03

"L'arrivo delle strutture è stato forse uno dei giorni più emozionanti dopo tanto tempo!" Grazie alla Jeep del buon Gianni le strutture sono state salite in quota e posizionate in attesa della dama bianca

05

06

07

Sperando che Campo Imperatore torni alla sua vecchia gloria... restiamo in attesa di nuove News!!!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

]]>
vincenzodimattia@gmail.com (AbruzzoVerticale) Eventi Tue, 20 Dec 2016 07:56:57 +0000
Ultimo regalo di Roberto Iannilli: Smisurata Preghiera (Relazione Originale) http://www.abruzzoverticale.it/index.php?option=com_k2&view=item&id=97:l-ultimo-regalo-di-roberto-iannilli-smisurata-preghiera&Itemid=116 http://www.abruzzoverticale.it/index.php?option=com_k2&view=item&id=97:l-ultimo-regalo-di-roberto-iannilli-smisurata-preghiera&Itemid=116 A volte il destino crudele ci mette difronte a delle cose che l'umana ragione a spesso non riesce a comprendere... Sono pochi mesi che Roberto non é più con noi fisicamente ma continua ad accompagnare noi alpinisti con i suoi stupendi capolavori sul Gran Sasso e non solo. L'ultima sua opera,Smisurata…

00

Anticima Nord alla Vetta Orientale del Corno Grande, parete sud-sud-ovest  e cresta est-sud-est

Via “Smisurata preghiera” (dedicata a Pino Sabbatini): Roberto Iannilli & Luca D’ Andrea (a comando alterno), il 2 settembre 2015 (tempo primi salitori 4 ore).

La via sale prima la parete rivolta verso la via Jannetta (comunemente denominata Canale Jannetta) e giunge in cima ad una punta senza nome ben individuabile lungo la cresta est-sud-est della parete nord-est dell’ Anticima nord della Vetta Orientale. Quindi prosegue sul filo della cresta per una serie di salti (percorsa lateralmente dalla via Enorme testa di ghisa). Proponiamo di chiamare questa cima Punta Pino Sabbatini.

Via impegnativa soltanto nelle lunghezze di corda che portano alla vetta della punta, dove la roccia è ottima. Salita con l’esclusivo uso di protezioni veloci (dadi e friend) . Usati tre/quattro chiodi per le soste (lasciati). Sviluppo 400 m., difficoltà complessiva ED- (passi fino al VI+). Roccia ottima nelle difficoltà, abbastanza buona nel resto della via (attenzione alle pietre appoggiate lungo la cresta). Per ripeterla occorre una serie di friend dal numero 0,5 al 3 (serie Camalot), una mazzetta di nut e qualche chiodo per precauzione.

 

01 Primo Tiro Luca

(Luca sul Primo Tiro)

02 terzo Tiro Luca

(Luca sul Secondo Tiro)

 

L’ attacco si raggiunge scendendo il Canale Jannetta (tenersi a sinistra faccia a valle. III, passi fino al IV-; delicato ed esposto.). Giunti all’ altezza del crollo del 2006 sul IV Pilastro, traversare per cenge inclinate e pendii sassosi in direzione della cresta est-sud-est e dell’ evidente punta caratterizzata da un nettissimo spigolo ed una liscia placca fessurata rivolta ad est. Alla base della parete sud-sud-ovest della punta (si affaccia sul canale) si nota una breve rampa in parte erbosa che taglia in direzione della base dello spigolo.

 

  • Salire la rampa fin dove diventa piana, senza raggiungere lo spigolo. (20 m. Sosta con chiodo lasciato con cordino di riferimento)

  1. Superare la placca articolata sopra la sosta fin dove inizia a strapiombare. Obliquare verso destra su roccia compatta fin sotto una sporgenza di forma triangolare. Salire la sporgenza e raggiungere una nicchia con sopra un masso incastrato in una fessura. Superare il masso e raggiungere una seconda nicchia, con a sinistra una fessura leggermente aggettante e sostare (25 m.: VI; dadi e friend. Sosta con chiodo e dado)

  2. Salire la fessura e proseguire decisamente in obliquo a sinistra per fessura. Al suo termine (o poco prima) abbandonarla e scalare una fessura rovescia leggermente strapiombante e striata di licheno rosso. Raggiungere sulla destra un comodo terrazzo e sostare. (35/40 m.: V+, tratto di VI e VI+; dadi e friend. Sosta con friend)

  3. Proseguire per una fessura dapprima verticale e stretta, poi obliqua verso sinistra e larga, fino ad incontrare un diedro poco accennato e verticale, che termina in cima alla punta. (35 m.: V; friend. Sosta con chiodo – cordino lasciato - e dadi)

  • Scendere nella selletta che divide la punta dal resto della cresta e procedere per questa ultima. I primi 10 metri si superano prima leggermente a sinistra e quindi appena a destra, il resto mantenendosi sul filo della cresta, fino ad uscire in vetta all’ Anticima, in corrispondenza dell’ ometto di pietra che segna il punto di imbocco per la discesa del Canale Jannetta. (Circa 300 m.: III, passi di IV e V, due cordini lasciati per riferimento. Soste da attrezzare a dadi e friend)


      03 Vetta punta senza nome

      04

      06

 

"Il 2 settembre Luca D'Andrea ed io, a comando alterno, abbiamo salito la punta senza nome e il resto della cresta, mantenendoci sempre sul filo. 
Circa 400 metri con i primi tiri belli ed atletici e quindi un piacevole susseguirsi di salti con passi di IV e V. Le difficoltà sono concentrate sulla prima parte, con difficoltà tra il VI e il VI+.
Non sono stati usati chiodi lungo i tiri ed i tre usati alle soste sono stati lasciati. 
E' nostra intenzione di proporre un nome per la punta: Punta Pino Sabbatini."  (Roberto "Jann Hill" Iannilli)

]]>
vincenzodimattia@gmail.com (AbruzzoVerticale) Alpinismo Thu, 08 Sep 2016 20:22:46 +0000
Nuove falesia Monte Orsello - Campo Felice http://www.abruzzoverticale.it/index.php?option=com_k2&view=item&id=95:nuove-falesia-monte-orsello-campo-felice&Itemid=117 http://www.abruzzoverticale.it/index.php?option=com_k2&view=item&id=95:nuove-falesia-monte-orsello-campo-felice&Itemid=117 Presentata da poco al popolo dei climbers, la nuova falesia di Monte Orsello presso la piana di Campo Felice. La falesia si presenta come una fascia rocciosa a blocchi di calcare molto compatto caratterizzata da strutture separate tra loro immerse in un bosco con panorama mozzafiato. A fine articolo troverete…

0203

Data la quota di circa 1700mt, e la presenza del bosco, la falesia si presta molto all'arrampicata anche nei periodi piu' caldi dell'estate a partire da Aprile ad Ottobre...neve permettendo...

0405

05a

05b

Ad oggi ci sono 28 vie, dal 5° grado fino al 7C ma molte ancora sono da liberare...a fine articolo verra' riportata la lista delle vie al momento della scrittura di questo articolo

06

07

Il calcare estremamente compatto fa di questa falesia una palestra di tecnica e resistenza: tacche, passaggi d'aderenza, tallonate... c'e' da divertirsi con tutti gli stili, dalla placca tecnica alla fessura passando per i camini!

08

09

10

Un grazie ad uno degli spittatori, Domenico Totani, che ci ha accolto spiegandoci una ad una tutte le vie della falesia e rivelandoci anche i "trucchi" dei tiri piu' duri...che dire, un gran bel lavoro!!!

11

12

 13

Una curiosa caratteristica della falesia e' che ad un certo punto bisogna passare in una fessura per accedere alle strutture successive!!!

1415

Come detto in precedenza ci sono anche vie di camino che solitamente dalle parti nostre si trovano raramente

1617

1819

20

2122

23

Che dire ancora? Andate a visitarla!!! 


Informazioni utili:
-il posto non è adatto ai bambini
-indicazioni stradali: 
se salite dall' Aquila, una volta arrivati alla Vecchia Miniera svoltate in direzione del casello di Tornimparte, dopo scarsi 3 km parcheggiate in un spiazzo sulla sinistra; se salite dal casello di tornimparte è il contrario :P, ovvero fermatevi circa 3 km prima della Vecchia Miniera, questa volta sulla destra! Ad ogni modo noterete delle macchine parcheggiate in corrispondenza di una faggeta dalle quale spuntano delle rocce.
-avvicinamento: 
dal parcheggio, attraversate la strada e per traccia salite verso la faggeta. Non scoraggiatevi, 15 minuti e sarete su !

 

ELENCO VIE By Domenico Totani:

-1 FULMINI E SAGNETTE 6b, fessura
-2 CANZONE PER FRANCESCO 6a
-3 DISTURBO BIPOLARE 6b+
-4 AUG! NL
-5 FIU' 7a+
-6 SERVIZIO AUTOSTIMA 5b
-7 NON DIMENTICARE I MOTIVI DELL'ODIO IV, fessura
-8 CARLETTO IL PRINCIPE DEI MOSTRI 5a, scaglia
-9 AMAZZA I TUOI IDOLI 7a+, rivoli poi placca di aderenza
-10 NATURAL PUNK NL forse 7c,rivoli e uscita aderenzissima 
-11 MI ARRAPO FACILMENTE 6a+, fessurone
-12 SCONVOLTI FLOYD NL, prua
-13 DONNA NANA TUTTA TANA 6b+, fessura ppoi placca
-14 AQUILANUS AQUILANO LUPUS 6b
-15 CAGNE E PORRI 6c+, placchetta poi rivoli e ribaltamento
-16 AUTOPRODUZIONE UNICA SOLUZIONE 6c, fessurone 
-17 Il METODO DI FLAVIO 6a+/6b, partenza con 18 poi a sx
-18 MA CHI TE LO HA FATTO FARE 6b, diedro camino
-19 LA VIA DEI ROSPI 6a+, camino
-20 STEFANO CUCCHI 6b, appena usciti dal tunnel
-21 PLACCA ATEROSCLEROTICA NL
-22 FISCHIA PASTORE, NL prua corta e boulderosa
-23 SENZA PAURA DELLE ROVINE, NL 
-24 JEMBA LO SCIAMANO NL, tetto
-25 FACEBOOK ALPINISMO 6b, fessura
-26 AL DI QUA DEL BANCONE 7b
-27 senza nome NL, probabile 7b+
-28 senza nome NL

 

 

 

]]>
vincenzodimattia@gmail.com (AbruzzoVerticale) Falesie Sat, 30 Jul 2016 13:11:44 +0000
Open Winter Season http://www.abruzzoverticale.it/index.php?option=com_k2&view=item&id=87:open-winter-season&Itemid=116 http://www.abruzzoverticale.it/index.php?option=com_k2&view=item&id=87:open-winter-season&Itemid=116  Una piacevolissima sorpresa ha innescato la bomba Freeride in centro Italia: una perturbazione artica ha scaricato piu' di un metro di polvere in tutte le montagne Abruzzesi dando inizio alla Freeride Season 2015/2016. In fretta e in furia tiriamo fuori gli zaini invernali, artva, pala, sonda, un controllino al fondo…

Prati di Tivo - 28 Novembre 2015. 

Solitamente, per quelle poche volte che e' successo, la prima neve in questo periodo dell'anno e' quasi sempre pesante e bagnata a causa delle temperature ancora un po altine  d'uscita... quest'anno abbiamo avuto un miracolo: tanta neve, asciutta e leggera come la polvere!!!

0102

03

Arrivati al parcheggio dei Prati di Tivo nemmeno troppo presto, visto che sapevamo che gli impianti ancora non erano aperti, dopo un ottimo bombardino di inizio stagione offerto dal Direttore in persona Antonio Riccioni, controllo artva, zaino e tavola in spalla...inforchiamo le ciaspole... e gia' dalla prima pestata abbiamo capito che non sarebbe stata una semplice passeggiata salire dal piazzale all'arrivo della seggiovia del Pilone...

04

05

...ache con le ciaspole ai piedi si sfondava fino al ginocchio in una soffice coltre bianca. La salita e' dura ma passa piu' veloce del previsto grazie alla voglia che avevamo di provare la prima neve di stagione. Sul finire della salita, quasi alle pendici del Corno Piccolo il vento aveva compattato la neve e, a discapito delle prime curve, la salita e' stata meno faticosa.

Qualche minuto per riporre l'attrezzatura di salita e inforcare l'attrezzatura da discesa e subito giu' a mettere la prima firma della stagione!!!

21

07

22

09

11

Peccato che la discesa e' sempre piu' corta della salita quando si va in giro con le proprie gambe... valutazione della prima discesa dal Pilone; neve pressata dal vento per le prime due curve, poi la musica cambia e si iniziano a tirare le prime curve sentendo in faccia gli sbuffi della neve tagliata dalla tavola

Prati di Tivo - 29 Novembre 2015.

12

Non soddisfatti della prima discesa della stagione, decidiamo questa volta di fare un giro un po piu' lungo sfruttando la traccia gia' battuta che dal parcheggio dei Prati di Tivo ci ha portati fin sulla sella della Madonnina...

13

La salita e' stata molto meno faticosa ma molto piu' lunga: la traccia nel bosco sembrava non volere finire mai, ma eravamo determinati ad andare a fare anche la nostra prima discesa della stagione dalla Madonnina, anche se dal basso si vedeva che sopra avremmo trovato parecchio vento...ma il gioco vale la fatica!!!

14

15

In Abruzzo, e piu' precisamente sul GranSasso d'Italia e' possibile stare sulla neve ammirando il mare all'orizzonte...e nelle giornate piu' terse si vedono anche i Balcani!!!

16

17

La salita sta per finire ma il vento ci inizia a tagliare la faccia alzando turbini di polvere bianca... piccola pausa al vecchio diruto dell'Arapietra per riprendere un po fiato dalla scarpinata nel bosco e poi si riparte verso la Madonnina... il vento continua a sferzare violento e ricopre tutta la traccia già battuta...si rifatica ancora un po prima di guadagnare la discesa, ma la mente é ingannata dal paesaggio circostante e da un bellissimo tramonto sulle fiamme di pietra.

19

Arrivati ai paravalanghe, sotto un vento gelido ci prepariamo in fretta e in furia, piccolo breafing per scegliere la migliore linea per una discesa in totale sicurezza e giu' verso la valle tutta d'un fiato ad assaporare la powder dei Prati di Tivo!!!

20

 

23

 

LA STAGIONE E' INIZIATA... HAVE A NICE POWDER ! ! !

 

 

 Logo 2015

 

 

 

 

 

 

 

]]>
vincenzodimattia@gmail.com (AbruzzoVerticale) Alpinismo Thu, 03 Dec 2015 15:01:30 +0000
Freeride is not a crime!!! http://www.abruzzoverticale.it/index.php?option=com_k2&view=item&id=86:freeride-is-not-a-crime&Itemid=116 http://www.abruzzoverticale.it/index.php?option=com_k2&view=item&id=86:freeride-is-not-a-crime&Itemid=116 Proprio come recitava uno slogan degli anni '80 a riguardo dello skate, finalmente anche il Freeride non e' piu' un crimine in Abruzzo!!!Dopo 10 lunghi anni di trasgressioni montane la  legge regionale n. 24 dell’8 marzo 2005 viene modificata all’art. 99, è stata finalmente messa nel dimenticatoio nella seduta del 1…

 

Screenshot MAGIX Video deluxe 2013-03-16 17-29


Con la modifica viene riformulato il comma 2 che imponeva sempre e comunque il divieto alla pratica dello sci fuoripista. Adesso, con la modifica, è consentita questa
bellissima disciplina con l’obbligo, per gli sci alpinisti, di dotarsi di ARTVA, pala, sonda.
I nostri collegi professionali non possono che essere soddisfatti di questa scelta perché risponde, in maniera concreta, ad una esigenza vera di adeguare l’offerta turistica delle nostre montagne alle nuove dinamiche del mercato degli sport invernali ed alle esigenze degli utenti, sempre più numerosi, della disciplina dello sci fuoripista.
Per non parlare poi delle nuove opportunità di lavoro diretto ed indotto che si aprono per i comprensori sciistici abruzzesi e per i nostri professionisti.
Teniamo a rimarcare che questa “liberalizzazione” non sta a significare che il praticante di questa disciplina deve dimenticare quelle che sono le regole fondamentali dettate dalla montagna, ma raccomandiamo sempre senso di responsabilità e rispetto delle normali regole di prudenza oltre a quelle previste dalla legge.

Screenshot MAGIX Video deluxe 2013-02-19 16-05


I nostri collegi professionali, si propongono di continuare la politica di sensibilizzazione, formazione ed informazione in materia di neve e valanghe rivolta sia ai ns. Professionisti che agli utenti che frequentano la montagna nel periodo invernale, siano essi escursionisti, sciatori che alpinisti.
Inoltre siamo pienamente d’accordo che con l’occasione, è stato istituito un tavolo tecnico di lavoro per affrontare le problematiche del turismo montano e precisamente:
-l’approvazione in breve tempo dei Bacini Sciistici; -la rivisitazione totale della Legge Regionale n. 24 del 2005; - il rifinanziamento della Legge Regionale 13 Dicembre 2004, N. 44 che ha per oggetto interventi per la riqualificazione, il potenziamento e l'adeguamento dei sistemi di trasporto funiviario in Abruzzo" (Fonte: AssergiRacconta)

Abruzzo Verticale Prati di Tivo 10

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

]]>
vincenzodimattia@gmail.com (AbruzzoVerticale) Alpinismo Fri, 02 Oct 2015 19:30:16 +0000