Ai piedi del Monte Ocre, immersa in una natura incontaminata, si erge la piccola ma bellissima parete della falesia di San Panfilo D'Ocre  Scoperta da Maurizio Felici nel verde dei prati abruzzesi, la falesia si presenta su un caratteristico fungo di calcare dove la scalata e' prettamente di tecnica e le linee non sono mai banali. Manuela su Vegal   In una calda giornata di primavera abbiamo deciso di fare una visita a questa falesia che volevamo vedere gia' da tanto tempo,...
Siamo andati a fare visita anche alla scenografica falesia del Lago di Scanno che sorge proprio alle sue pendici  a pochi minuti di avvicinamento; anche qui ci sono stati dei restyling delle vecchie vie con l'apertura di nuovi tiri... siamo passati dagli 8 vecchi a 19!!! E' possibile scaricare l' elenco delle vie nell'apposita scheda falesia nel nostro sito WWW.ABRUZZOVERTICALE.IT  La falesia offre bellissime placche di calcare grigio lavorato con gradi che vanno dal 5b al...
La falesia di Capestrano, in provincia di L'Aquila, ha avuto un restyling delle vecchie vie con l'aggiunta di nuovi bei tiri nel settore basso; siamo andati a visitarla quasi per caso alla ricerca di un posto tranquillo lontano dai climber della pasquetta e abbiamo notato che rispetto alle vie che avevamo nella guida erano nati altri bellissimi tiri... La falesia e' composta da tre settorini, di cui uno distaccato sulla sinistra con solo due vie, di calcare molto compatto prettamente su placca...
Dopo il glorioso Imperial Snowpark di Campo Imperatore degli anni '90, tra i primi d'Italia se non d'europa, c'e' stato un declino del panorama Freestyle del Gran Sasso Aquilano fino ad una quasi totale assenza nell'ultimo decennio tranne qualche sporadico tentativo di qualche volontario... ma qualcosa adesso ricomincia a muoversi... Forse Campo Imperatore vuole ritornare alla vecchia gloria?
 
 
 
 
  •  
     
     
     
     
     
  •  
     
     
     
     
     
  •  
     
     
     
     
     
  •  
     
     
     
     
     
 
 
Venerdì, 28 Aprile 2017 19:30

Lago di Scanno: restyling e nuove vie

Siamo andati a fare visita anche alla scenografica falesia del Lago di Scanno che sorge proprio alle sue pendici  a pochi minuti di avvicinamento; anche qui ci sono stati dei restyling delle vecchie vie con l'apertura di nuovi tiri... siamo passati dagli 8 vecchi a 19!!! E' possibile scaricare l' elenco delle vie nell'apposita scheda falesia nel nostro sito WWW.ABRUZZOVERTICALE.IT 

20170424 10510320170424 113158

20170424 113426

La falesia offre bellissime placche di calcare grigio lavorato con gradi che vanno dal 5b al 7a+, tutte le vie sono ben protette e le soste di calata sono tutte  nuove con moschettone, dalle quali, arrivati incima alla via si puo' godere della splendia vista del lago incanstonato tra le montagne abruzzesi. 

20170424 12533520170424 130051
Manu su "La Streceneta"

20170424 134338
Manu su"La Ruva dej Chechecce"

20170424 134515
Manu su"La Ruva dej Chechecce"

Arrivati al lago di scanno la falesia e' ben visibile sul lato nord, avvolta in estate dal bosco sottostante e si consiglia di visitarla in periodi non troppo caldi, vista l'esposizione al sole per gran parte della giornata.

20170424 13504520170424 151045

IMG-20170424-WA0012IMG-20170424-WA0014

Vale davvero la pena di fare una visita a questa caratteristica falesia...

20170424 152419

20170424 161030

WWW.ABRUZZOVERTICALE.IT  #ABRUZZOVERTICALE

 

Pubblicato in Falesie

La falesia di Capestrano, in provincia di L'Aquila, ha avuto un restyling delle vecchie vie con l'aggiunta di nuovi bei tiri nel settore basso; siamo andati a visitarla quasi per caso alla ricerca di un posto tranquillo lontano dai climber della pasquetta e abbiamo notato che rispetto alle vie che avevamo nella guida erano nati altri bellissimi tiri...
Capestano 01

La falesia e' composta da tre settorini, di cui uno distaccato sulla sinistra con solo due vie, di calcare molto compatto prettamente su placca con soste di calata e fix nuovi

Capestano 02Capestano 03

 Le vie sono molto belle di continuita' su tacche e goccine con passaggi di aderenza, anche se le vie sono poche, ci sono anche tiri belli lunghi fino a 33 metri

Capestano 05

Capestano 06

Capestano 04

Nella scheda principale abbiamo aggiornato la lista delle vie, anche se si trovano scritte in bella vista sotto ogni via

Capestano 07

Capestano 08

NUOVA SCHEDA DELLE VIE

WWW.ABRUZZOVERTICALE.IT

Pubblicato in Falesie
Martedì, 07 Ottobre 2014 18:24

Primo Festival della Montagna a L'Aquila

Quattro fantastici giorni dedicata alla montagna, al Parco del Castello dell'Aquila, in occasione della prima edizione del Festival della Montagna.
Stracolmo l'auditorium del Parco in tutte le conferenze in particolare quando la francese Catherine Destivelle, leggenda dell'alpinismo mondiale, nonché madrina del Festival, ha incantato il pubblico. (Testo Mariana Adornati - AbruzzoWeb)

Pubblicato in Eventi
Martedì, 24 Dicembre 2013 11:37

"Il Porcellum" @ Fano Adriano

E' il 22 Dicembre, e alle porte del Natale in Abruzzo ancora si arrampica in falesia a maniche corte. Nella Falesia di Fano Adriano (TE) c'e' un nuovissimo multipich: "Il Porcellum" provato a pochi giorni della spittatura.

Studiato e creato dalle menti di Gianluca Di Benedetto e Paolo De Laurentis, si aggiunge alle altre vie a piu' tiri di Fano Adriano e si compone di 4 belle linee per un totale di circa 100 mt forse piu' che meno: parte a sinistra della vicina via chiamata "7F" per finire sulla stessa sosta finale in cima alla falesia.

01

02

Il Primo tiro gia' ci avverte del grado della via: su roccia ancora sporca a causa della recentissima spittatura si traversa verso sinistra, su placca, tacchette e scaglie fino alla chiusura ben ammanigliata,  fino alla prima sosata. Grado? Siamo sul 6A.

03

Manuela sul traverso del primo tiro

04

Dalla sosta si riparte subito con due bei monoditi in verticale per piegare leggermente a sinistra per 30 metri... qui il gioco si fa un po meglio ma non piu' facile, perche' lungo la via troviamo anche belle ronchie da tirare ma anche passaggini in aderenza non del tutto da ridere...per il grado siamo molto vicini al precedente; forse a causa della presenza dei bei maniglioni anche qualcosa in meno: diciamo un bel 5C+ 

05

06

Manuela "spalmata" in placca sul secondo tiro

07

08

Dalla sosta del secondo tiro parte un collegamento segnalato da una corda fissa, su "facile prato" fino ad arravare al secondo corpo roccioso in alto a sinistra che ingloba gli altri due tiri sempre su roccia bellissima, anche se ancora un po polverosa e sporchina a causa della giovane eta'.

09

La partenza del terzo tiro

10

Il terzo tiro gradato dagli apritori 6A+, e' quello piu' difficilino perche' comprende un passaggino delicato su placca a mio avviso di 6B pieno, per il resto e' ben protetto e molto divertente.

11

Stefano, Fabio e Massimo sul terzo tiro

12

I due tiri, con un po di cautela nell'allungare le protezioni nei punti di curvatura, possono essere uniti con un unico tiro con una corda di almeno 70 mt per saltare la sosta tra il 3° e 4° che e' abbastanza aerea...

13

14

Appesi alla sosta del terzo tiro.

15

Manu sul passaggio chiave del terzo tiro

16

17

Il quarto tiro e' quello defaticante che porta alla fine della via: siamo sul 5C ben ammanigliato ma perniente banale... se si sbaglia l'interpretazione della linea si finisce su placche lisce di grado bello alto!!! Questo tiro mette alla prova l'intelligenza verticale per sconfiggere la parete nel suo lato piu' debole!!!

18

Manu mi assicura appesa alla sosta del 3° tiro.

19

...e dopo questi bei tiri si arriva incima alla parete rocciosa su una sosta sotto ad un grosso masso molto comoda!!!

20

Per uscire dalla via si puo' optare per un sentierino un po aereo a sinistra del masso oppure si puo' continuare ad arrampicare ancora per qualche metro proprio addosso al masso (sempre protetti da spit).

21

Per tornare a valle basta seguire l'intuitivo sentiero in cresta che curva a sinistra segnalato da piccoli omini di pietra.

22

23

24

Si scende giu' per un brecciaio che si ricongiunge alla discesa dell'altro multipich "gli alberelli" e si torna al punto di partenza in pochi minuti di cammino.

25

Quando siamo riscesi dalla via abbiamo trovato Gianluca che stava appena liberando l'ultimo progetto "Goccia d'Argento": seconda libera dopo quella di Paolo qualche giorno prima.

La via e' consigliatissima a chi ama le vie a piu' tiri e non ha paura di trovarsi in ambiente "montano", le soste sono tutte ben attrezzate con catena e moschettone e in caso di "rinuncia" i primi due tiri possono essere scesi in moulinette con una corda da 80 Mt in un unico tiro e tra gli altri due tiri, Paolo ha attrezzato un percorso protetto da corde fisse che porta fino alla cima dove c'e' il sentiero.

BUON DIVERTIMENTO!!!

 

 

 

 

Pubblicato in Falesie
Mercoledì, 05 Giugno 2013 00:00

BlockArti Vol.3 - Penne

Segnaliamo con piacere un evento che si terrà il 22 Giugno 2013 nella cittadina di Penne che prende il nome di BlockArti. In bilico tra bouldering e climbing, il progetto è quello di portare l’arrampicata in contesti urbani, in particolare all’interno del piccolo e pittoresco borgo di Penne , in provincia di Pescara.

 

Pubblicato in Eventi
Venerdì, 20 Aprile 2012 20:19

VERDIN

LOCALITA': Montebello di Berona (PE).

TIPO DI ROCCIA: Conglomerato.

STRUTTURA DELLA PARETE: è una piccola parete posta proprio a ridosso delle strada.Ha una lunghezza di ca. 100 mt ed è alta in media 20 mt.

STILE DI ARRAMPICATA: Prevalentemente molto tecnica di placca,eccetto alcune vie con partenza strapiombante.

DIFFICOLTA': Dal 5C al 8A+ (Livello medio 6C).

CHIODATURA: Buona su tutte le vie,la calata è sempre su catena.

SETTORI: Unico.

NUMERO TOTALE VIE: 21

ELENCO VIE VERDIN

ESPOSIZIONE: Est.

ALTITUDINE: 700 slm

PERIODO IDEALE: Primavera,Estate,Autunno.

COME ARRIVARE: Dal centro del paese di Montebello continuare in direzione Villa Celiera e dopo circa 100 m svoltare al primo bivio a destra per una curva a gomito.Proseguire per circa 3 km tra tornanti fino a notare sulla destra le prime pareti a ridosso della strada.Parcheggiare poco dopo a sinistra,sul bordo strada.Siete sotto la falesia.

Pubblicato in Verdin
Venerdì, 20 Aprile 2012 20:17

ROCCAMORICE

LOCALITA': Roccamorice (PE)

TIPO DI ROCCIA: Calcare grigio molto compatto a buchi lo troviamo sulle vie di placca,mentre le pareti strapiombanti sono di calcare giallo,anch'esso molto compatto ma meno lavorato.

STRUTTURA DELLA PARETE: Con i suoi 2km di lunghezza,la Parete dell'Orso (questo è il suo vero nome) è tra le strutture più grandi d'Italia.

STILE DI ARRAMPICATA: Roccamorice offre ogni tipo d'arrampicata,con leggera prevalenza per le placche tecniche.Non mancano di certo gli strapiombi puri,di continuità.

DIFFICOLTA': Dal 5A al 8B (Livello medio 6C)

CHIODATURA : Ottima su quasi tutte le vie.Su alcune manca il moschettone in catena.Portare la longe per fare manovra di sicurezza.

SETTORI: Giallon,Strapiombi,Placche Grigie,Cinghiale Bianco,Pancia d'Elefante,Placche Nere,La Poltrona,I Buconi,Gare,Ghaza,La Pecorella Smarrita.

NUMERO TOTALE VIE: 204

ELENCO VIE: CINGHIALE BIANCO - GARE - GHAZA - GIALLON - BUCONI - TERRAZZO - LA POLTRONA - PANCIA D'ELEFANTE - PLACCHE GRIGIE - PLACCHE NERE - STRAPIOMBI - SETTORE "PENSILE" - LA PECORELLA SMARRITA 

ESPOSIZIONE: Sud

ALTITUDINE: 900 slm

PERIODO IDEALE: Tutto l'anno,ecetto le giornate invernali prive di sole.

COME ARRIVARE: Dal paese di Roccamorice,seguire le indicazioni per il Block House e dopo circa 4km deviare a destra,seguendo le indicazioni per l'Eremo di Santo Spirito.Procedere per un altro km e parcheggiare sulla sinistra,vicino ad una fontana.Procedere a piedi per pochi minuti,il settore Giallon è il primo che s'incontra.Dal settore Giallon si prosegue lungo la strada per circa 200 m fino ad un piccolo slargo sulla sinistra da cui parte il sentiero che conduce al settore Placche Grigie.da qui a sinistra per il settore Stapiomi,a destra per gli altri (da 5 a 15 min).Per il settore Pecorella Smarrita proseguire oltre il settore Giallon per 100m e scavalcare il guardrail a destra (i nomi delle vie sono scritti sul guardrail).Bisogna scendere con una corda doppia da 25 m da attrezzare su un grande fittone a U (5 min).

Pubblicato in Roccamorice
Venerdì, 20 Aprile 2012 20:16

PIETRABIANCA IACOVONE

LOCALITA': Rigopiano-Farindola (PE)

TIPO DI ROCCIA: Calcare bianco a tratti levigato.

STRUTTURA DELLA PARETE: Le pareti sorgono nella bella faggetta di Rigopiano.Si sviluppano come una serie di massi sparsi,che fanno da avancorpi alla grande parete bianca.

STILE DI ARRAMPICATA: L'arrampicata,spesso di aderenza,richiede molta concentrazione,soprattutto sugli avancorpi piuttosto scivolosi a causa dell' umidità.

DIFFICOLTA': Dal 5B al 8A+ (Livello medio 6B/6C)

CHIODATURA: Buona.In alcune vie gli spit sono un pò distanti.Calata su catena.

SETTORI: Il Sasso della Solitudine.I Fossili.Il Giardino.L'Avancorpo dei Pirati.Strapiombi.Il Paretone.

NUMERO TOTALE VIE: 37

ELENCO VIE: IL SASSO DELLA SOLITUDINE - I FOSSILI - AVANCORPO DEI PIRATI - STRAPIOMBI - IL PARETONE - IL GIARDINO 

ESPOSIZIONE: Nord.

ALTITUDINE: 1450 slm

PERIODO IDEALE: Estate piena.

COME ARRIVARE: Da località Rigopiano seguire le indicazioni per L'Aquila.Dopo circa 3 Km,subito dopo un tornante a sinistra,fare attenzione ad una sterrata sulla sinistra (chiusa da una sbarra non visibile dalla strada).Parcheggiare sulla destra senza intralciare.Seguitare a piedi per la strada starrata fino a notare sulla destra in mezzo al bosco i primi massi (5 min.)

Pubblicato in Pietrabianca Iacovone
Venerdì, 20 Aprile 2012 20:15

OMBRA E SOLE

LOCALITA': Montebello di Bertona (PE)

TIPO DI ROCCIA: Conglomerato calcareo.

STRUTTURA DELLA PARETE: Il sito è immerso in un bellissimo bosco.

STILE DI ARRAMPICATA: Un'arrampicata su muri strapiombanti per lo più a buchi.è richiesta una notevole forza di dita.

DIFFICOLTA': Dal 5A al 7C+ ( Livello medio 6B)

CHIODATURA: Buona su tutte le vie.Calata sempre su catena.

SETTORI: Unico.

NUMERO TOTALE VIE: 13

ELENCO VIE OMBRA E SOLE

ESPOSIZIONE: Ovest.

ALTITUDINE: 700 slm.

PERIODO IDEALE: Primavera,Estate,Autunno.

COME ARRIVARE: Superare la falesia del Verdin,proseguire per la strada fin dopo il tornante a destra.Dopo 100 m lasciare l'auto nei pressi dell'evidente paretone sulla destra.Proseguire a piedi dal prato,dove parte un sentiero in mezzo al bosco che conduce alla parete (5 min).

Pubblicato in Ombra e Sole
Venerdì, 20 Aprile 2012 20:14

L'OASI DI CORVARA

LOCALITA':Corvara (PE)

TIPO DI ROCCIA: Ottimo calcare striato giallo-grigio,gli appigli in prevalenza sono costituiti da buchi,comunque non mancano tacchette e pinzate.

STRUTTURA DELLA PARETE: è una fascia lunga ca. 200mt e alta una media di 20mt. Nascosta in mezzo ad un boschetto.

STILE DI  ARRAMPICATA: qui l'arrampicata richiede doti di forza pura e soprattutto grande resistenza.Gli appigli sono discreti su quasi tutte le vie,ma la grande continuità mette spesso in crisi.

DIFFICOLTA': Dal 6A al 8B ( Livello medio 7C)

CHIODATURA: sempre ottima con catena di calata su tutte le vie.

SETTORI: Unico.

NUMERO TOTALE VIE: 11

ELENCO VIE OASI DI CORVARA

ESPOSIZIONE: Est.

ALTITUDINE: 600 slm.

PERIODO IDEALE: Tutto l'anno eccetto le giornate fredde invernali.

COME ARRIVARE: Arrivando dal paese di Corvara proseguire in direzione Pescosansonesco.Dopo circa 0,5km svoltare a destra in corrispondenza del cartello marrone "Borgo Medievale".Proseguire per circa 1km e parcheggiare in un piccolo slargo,due curve prima del cimitero.A piedi percorrere un sentiero i discesa (pista MTB) che si inoltra nel bosco fino ad un'area attrezzata con tavolini.A sinistra in alto è visibile la fascia rocciosa (5 min).

Pubblicato in L'Oasi di Corvara
Pagina 1 di 2

NEWS

  • Pino's Day 2015
    Pino's Day 2015 A Prati di Tivo,il 27 dicembre 2015 ci sara' la giornata dedicata al ricordo del compianto Pino, scomparso l'inverno scorso…
  • Campo Imperatore - Spring Session 2015
    Campo Imperatore - Spring Session 2015 Anche quest'anno come ormai tradizione da piu' di un decennio a Campo Imperatore ci sara' la SPRING SESSION!!! Visto le…
    Leggi tutto...
  • AbruzzoVerticale & Climbook
    AbruzzoVerticale & Climbook Grazie alla collaborazione con il famoso sito CLIMBOOK, per gentile concessione del webmaster Mr.Alessandro Jolly Lamberti e del suo staff,da…
  • Nuove Vie a Fano Adriano
    Nuove Vie a Fano Adriano La falesia di Fano Adriano (TE) si sta arricchendo a vista d'occhio di nuove vie: oltre alle presenti si stanno…
  • El Cap: Barcollo ma... non mollo!!!
    El Cap: Barcollo ma... non mollo!!! 27 Ottobre 2013 - El Cap Presenta: barcollo ma...non mollo!!!Pre-iscrizione obbligatoria attraverso sito fasi, attraverso mail per gli amatori a…