In una calda giornata di metà Giugno, abbiamo deciso di fare un giro nella falesia delle Gole di Fara San Martino (Chieti) visto che era da tanto tempo che volevamo farlo ma non riuscivamo mai a scegliere la giornata adatta... "cotta e magnata" in mattinata abbiamo deciso di andare finalmente a scalare in questo posto! Arrivati al paese di Fara San Martino bisogna seguire le indicazioni per le famose Gole, anche se, sono ben visibili già prima di entrare nell'abitato; finita la strada...
Siamo stati a visitare una delle ultime falesie nate in Abruzzo; alle pendici di Monte Magnola e' stata spittata una bella falesia di calcare con tanti stili di arrampicata... la parete rocciosa ci offre al momento 22 vie, ma ci sono potenzialità per altri bei tiri. Per la scheda completa della falesia visitate la sezione dedicata... Grazie all'esposizione, alla quota di 1300 mt e alla posizione immersa in un bosco, é possibile scalare anche durante le calde giornate...
Ai piedi del Monte Ocre, immersa in una natura incontaminata, si erge la piccola ma bellissima parete della falesia di San Panfilo D'Ocre  Scoperta da Maurizio Felici nel verde dei prati abruzzesi, la falesia si presenta su un caratteristico fungo di calcare dove la scalata e' prettamente di tecnica e le linee non sono mai banali. Manuela su Vegal   In una calda giornata di primavera abbiamo deciso di fare una visita a questa falesia che volevamo vedere gia' da tanto tempo,...
Siamo andati a fare visita anche alla scenografica falesia del Lago di Scanno che sorge proprio alle sue pendici  a pochi minuti di avvicinamento; anche qui ci sono stati dei restyling delle vecchie vie con l'apertura di nuovi tiri... siamo passati dagli 8 vecchi a 19!!! E' possibile scaricare l' elenco delle vie nell'apposita scheda falesia nel nostro sito WWW.ABRUZZOVERTICALE.IT  La falesia offre bellissime placche di calcare grigio lavorato con gradi che vanno dal 5b al...
 
 
 
 
  •  
     
     
     
     
     
  •  
     
     
     
     
     
  •  
     
     
     
     
     
  •  
     
     
     
     
     
 
 
Venerdì, 16 Giugno 2017 17:29

Gole di Fara San Martino

In una calda giornata di metà Giugno, abbiamo deciso di fare un giro nella falesia delle Gole di Fara San Martino (Chieti) visto che era da tanto tempo che volevamo farlo ma non riuscivamo mai a scegliere la giornata adatta... "cotta e magnata" in mattinata abbiamo deciso di andare finalmente a scalare in questo posto!

20170613 120518

Arrivati al paese di Fara San Martino bisogna seguire le indicazioni per le famose Gole, anche se, sono ben visibili già prima di entrare nell'abitato; finita la strada asfaltata si prosegue su un percorso brecciato fino ad un ampio parcheggio dove si puo' comodamente lasciare l'auto e iniziare il breve avvicinamento alle pareti rocciose: sentiero CAI H1.

20170613 121111

La falesia inizia proprio a ridosso delle Gole e in poche centinaia di metri arriva poco oltre il monastero sepolto; si puo' suddividere la falesia in cinque settori che a seconda dell'orario e della stagione si possono trovare al sole o in ombra, ma anche nelle giornate estive non troppo calde e' possibile scalare nei settori che si trovano in ombra.

La roccia e' il caratteristico calcare Abruzzese,compatto con tacche, goccine, svasi e passaggi d'aderenza. Le vie sulla roccia "gialla" sono un po scivolose per via della qualita' della roccia stessa ma pursempre linee molto belle ed impegnative.

20170613 12572620170613 125802

A seguire la descrizione dei settori della falesia. 

SETTORE GOLE: lo troviamo appena si arriva nelle gole a venti metri circa dal parcheggio dove inizia il vero e proprio sentiero che attraversa le gole e porta a Monte Amaro

SETTORE MONASTERO: si trova ancora prima di uscire dalle gole subito dopo la caratteristica strettoia tra le rocce; questo settore ha le vie sia a destra che a sinistra

20170613 121246

20170613 125917

20170613 125955

Le oltre 100 vie sono molto belle partendo dalle linee semplici ma mai banali, fino ai tiri piu' duri... la potenzialita' di nuove vie é altissima vista la presenza di ottima roccia ancora vergine.

SETTORE MURETO: sempre lungo il sentiero, subito dopo il Monastero, si va per un po in salita in salita e subito sulla destra ci sono le prime vie, le altre le troviamo nella parte opposta vicino ad un recinto di pastori.

SETTORE PIZ DE SAN MARTINE: continuando sempre sullo stesso sentiero, a circa 200 metri dopo il settore MURETTO, sulla destra.

20170613 132901

20170613 140809

20170613 142415

SETTORE CHIETI: lo troviamo fuori dalle gole,a circa 100 metri dalla parte opposta del parcheggio verso Nord; subito dopo la staccionata che porta al sentiero verso le Gole e Monte Amaro si gira a destra risalendo una stradina brecciata per 30 metri fino ad arrivare sotto alle vie.

SETTORE CHIESETTA: si trova sopra la chiesetta dell' Uliveto risalendo per circa 50 metri.

20170613 142613

20170613 145712

WhatsApp Image 2017-06-13 at 21.57.1220170613 145757

Sicuramente una falesia da tornare a visitare per provare gli altri bei tiri che non siamo riusciti a fare a causa del sole battente...

Nella Home Page e' possibile visionare tutta la descrizione tecnica della falesia e scaricare la guida delle vie.

 

 

 

WWW.ABRUZZOVERTICALE.IT

Pubblicato in Falesie
Giovedì, 08 Giugno 2017 18:08

Falesia di Ovindoli - Valle D Arano

Siamo stati a visitare una delle ultime falesie nate in Abruzzo; alle pendici di Monte Magnola e' stata spittata una bella falesia di calcare con tanti stili di arrampicata... la parete rocciosa ci offre al momento 22 vie, ma ci sono potenzialità per altri bei tiri. Per la scheda completa della falesia visitate la sezione dedicata...

Ovindoli 01

Ovindoli 03Ovindoli 02

Grazie all'esposizione, alla quota di 1300 mt e alla posizione immersa in un bosco, é possibile scalare anche durante le calde giornate estive 

Ovindoli 04

Potremmo suddividere la falesia in due parti: una fascia di sinistra in ombra per tutta la mattinata dove ci sono parecchie vie di scaldo ottime anche per i corsi visto i gradi anche molto bassi... da non perdere la prima via a sinistra; un bel 6B+ protetto a regola d'arte!!! Ed una fascia di destra dove troviamo le vie piu' lunghe ed impegnative dove raccomando di stare un po attenti ai passaggi sulle cengette...

Ovindoli 05

Ovindoli 06

Ovindoli 07

A causa della giovane età la falesia ha ancora qualche zona un po sporca ma con il tempo e la frequentazione tutte le vie saranno sicuramente al top. 
Si consiglia di portare 14 rinvii soprattutto per le vie del settore di destra dove su alcune vie bisogna fare la manovra in catena.

Ovindoli 08

Ovindoli 09

Ovindoli 10

E' una falesia che vale sicuramente la pena di visitare, lo stile di scalata e' molto vario e il grip e' ottimo! La vicinanza dal parcheggio la rende molto comoda e ben segnalata! Proprio per la varieta' di stile consiglio di provare anche i quinti di scaldo che non sono pernulla banali.

 Ovindoli 11Ovindoli 12

Sicuramente torneremo a fare un altra visita alla falesia di Ovindoli!!! 

Ovindoli 13Ovindoli 14

Ovindoli 15Ovindoli 16

 Buona scalata e potete trovare tutte le info e la lista delle vie sulla sezione dedicata alle falesie abruzzesi sul menù.

WWW.ABRUZZOVERTICALE.IT

Pubblicato in Falesie
Martedì, 16 Maggio 2017 19:02

San Panfilo D'Ocre

Ai piedi del Monte Ocre, immersa in una natura incontaminata, si erge la piccola ma bellissima parete della falesia di San Panfilo D'Ocre

00

 Scoperta da Maurizio Felici nel verde dei prati abruzzesi, la falesia si presenta su un caratteristico fungo di calcare dove la scalata e' prettamente di tecnica e le linee non sono mai banali.

02
Manuela su Vegal 

 In una calda giornata di primavera abbiamo deciso di fare una visita a questa falesia che volevamo vedere gia' da tanto tempo, ma ci spaventava un po la media di difficolta' dei gradi delle vie... si parte da un 5c di scaldo per arrivare, in 14 vie fino all 8a

03

 04
Manuela su M.R.

05
Manuela su M.R.

L'arrampicata é sempre di tecnica con passaggi d'aderenza sul fantastico calcare grigio e rosso su tacche e prese svase; già durante il riscaldamento si capisce qual'e' la musica in questa falesia.

06
Manuela su Metamorfosi

07
Manuela su Metamorfosi

Il settore e' unico ma ha varie esposizioni e si puo' scalare sia al sole che in ombra nelle giornate calde a seconda dell'orario  

08
Manuela su Metamorfosi

09
Manuela su J.Evola

09a10

Metamorfosi + J.Evola

1112
"Tantra" 

13
Sul passaggio chiave di Tantra

Immersi nel verde piu' assoluto non e' difficile fare incontri con gli abitanti del luogo che curiosi vengono a guardare cosa combinano questi strani umani nel loro mondo

14

 Un innocuo Cervone viene a farci visita per poi sparire in tutta tranquillità 

16

Sicuramente questa piccola falesia merita più di una visita per provare tutti i tiri duri che offre la roccia!!!

 

 

 

 

Pubblicato in Falesie
Venerdì, 28 Aprile 2017 19:30

Lago di Scanno: restyling e nuove vie

Siamo andati a fare visita anche alla scenografica falesia del Lago di Scanno che sorge proprio alle sue pendici  a pochi minuti di avvicinamento; anche qui ci sono stati dei restyling delle vecchie vie con l'apertura di nuovi tiri... siamo passati dagli 8 vecchi a 19!!! E' possibile scaricare l' elenco delle vie nell'apposita scheda falesia nel nostro sito WWW.ABRUZZOVERTICALE.IT 

20170424 10510320170424 113158

20170424 113426

La falesia offre bellissime placche di calcare grigio lavorato con gradi che vanno dal 5b al 7a+, tutte le vie sono ben protette e le soste di calata sono tutte  nuove con moschettone, dalle quali, arrivati incima alla via si puo' godere della splendia vista del lago incanstonato tra le montagne abruzzesi. 

20170424 12533520170424 130051
Manu su "La Streceneta"

20170424 134338
Manu su"La Ruva dej Chechecce"

20170424 134515
Manu su"La Ruva dej Chechecce"

Arrivati al lago di scanno la falesia e' ben visibile sul lato nord, avvolta in estate dal bosco sottostante e si consiglia di visitarla in periodi non troppo caldi, vista l'esposizione al sole per gran parte della giornata.

20170424 13504520170424 151045

IMG-20170424-WA0012IMG-20170424-WA0014

Vale davvero la pena di fare una visita a questa caratteristica falesia...

20170424 152419

20170424 161030

WWW.ABRUZZOVERTICALE.IT  #ABRUZZOVERTICALE

 

Pubblicato in Falesie
Venerdì, 02 Ottobre 2015 19:30

Freeride is not a crime!!!

Proprio come recitava uno slogan degli anni '80 a riguardo dello skate, finalmente anche il Freeride non e' piu' un crimine in Abruzzo!!!
Dopo 10 lunghi anni di trasgressioni montane la  legge regionale n. 24 dell’8 marzo 2005 viene modificata all’art. 99, è stata finalmente messa nel dimenticatoio nella seduta del 1 ottobre del Consiglio Regionale.Così dicono Il vice Presidente de Collegio Regionale Maestri di Sci Luigi Faccia e il Presidente del Collegio Abruzzo Guide Alpine Agostino Cittadini: "Un adeguamento necessario e non di poco conto alla normativa nazionale che rappresenta una svolta epocale per gli appassionati dello sci fuoripista.

Pubblicato in Alpinismo

28 Luglio 2015. La "Via delle Due Generazioni" e' un'altra delle super classiche del Corno Piccolo; aperta nel Luglio del 1981 da Roberto ed Enrico Ciato, si sviluppa per 235 metri sulla parete nord della Seconda Spalla. La via risale la parte sinistra della parete Nord della Seconda Spalla con un percorso piacevole e abbastanza logico. A parte il primo tiro che presenta delle "scaglie sonanti" e pietre smosse, la roccia e' molto buona e con 60 metri di corde,la via e' risolvibile in 5 tiri piuttosto che con i 7 che riportano le guide...come? Lo spieghero' in seguito nel report...

Pubblicato in Alpinismo
Giovedì, 02 Luglio 2015 19:29

Manovra in sosta senza ghiera

Alla luce di alcuni fatti sconcertanti che vedo succedere sempre piu' spesso in falesia come il furto, sulle soste, dei moschettoni di discesa, propongo per chi non ne fosse gia' a conoscenza un'importantissima manovra che dovrebbe essere insegnata/appresa prima di decidere di cominciare a scalare da primi: la Manovra Petzl o Manovra in sosta senza ghiera...a fine articolo anche un piccolo video esplicativo per chi avesse qualche dubbio con le descrizioni a seguire. 

Pubblicato in Falesie
Lunedì, 08 Giugno 2015 20:15

Caduta Massi Boulder Party

Poggio Umbricchio (TE) ha ospitato la terza edizione del "Caduta Massi Boulder Party", dopo uno stop forzato del 2009 a causa del sisma che ha colpito L'Aquila, il boulder e' tornato con grande entusiasmo sui sassi di arenaria di P.Umbricchio, per far avvicinare a questo modo di vivere l'arrampicata il maggior numero di persone possibili...e l'intento e' riuscito.

01

02

Grazie alla minuziosa organizzazione dello staff, l'evento si e' svolto nel migliore dei modi: il primo giorno e' stato dedicato all'accoglienza e alla sistemazione degli atleti, il sabato sono iniziate le attivita' sui massi sia per grandi che per bambini con istruttori specializzati, la domenica oltre al boulder e' stato organizzato anche un meeting di slackline con traversata sul fiume del vecchio mulino. 

 
03

04 

In entrambe le giornate e' stato possibile provare materiale test per mettersi alla prova sui massi con materiale tecnico specializzato messo a disposizione dallo staff organizzativo.

05

L'intento principale della manifestazione e' stato di portare il maggior numero di atleti per qualificare il territorio, e portare sempre piu' persone da fuori regione nel territorio del Parco per far conoscere le magie del nostro territorio, anche nella stagione estiva, nei comuni limitrofi a Poggio Umbricchio che vivono prevalentemente di turismo invernale.

06a

08

Prima di chiudere il report volevo spendere alcune parole sul lavoro editoriale dei Fratelli Parisse, Roberto e Luca: l'area di arrampicata di Poggio Umbricchio sara' inserita nella prima guida di arrampicata del centro italia dedicata al Boulder: Magia di Calcare che sara' distribuito a breve... non ci resta che aspettare ancora un po.

10

Arrivederci alla prossima edizione!!!

Pubblicato in Eventi
Mercoledì, 01 Aprile 2015 19:36

Monte Portella

29 Marzo 2015 - La Portella
La Montagna, si sa da quando l'uomo ha messo piede sulla neve, e' piena di insidie, ma quando la si approccia con coscienza di cio' che si sta facendo, con il dovuto rispetto verso se stessi,con la consapevolezza di cio' che si sta facendo, e con la preparazione tecnica e psicologica giusta, la Montagna diventa una compagna amorevole agli occhi di chi la frequenta...

Pubblicato in Alpinismo
Domenica, 22 Marzo 2015 17:59

Canale dei Mezzi Litri - Monte Vettore

21 Marzo 2015 - Il versante sud del Monte Vettore è solcato da diversi canali, il più "famoso" e frequentato è senza dubbio il canale dei "Mezzi Litri", il più occidentale della parete.Il versante sud del Monte Vettore è solcato da diversi canali, il più "famoso" e frequentato è senza dubbio il canale dei "Mezzi Litri", il più occidentale della parete.Dopo un primo tratto aperto il canale si stringe e dopo una breve strettoia continua nel mezzo di un vallone boscoso. Tolti gli sci si prosegue tenendosi a destra nel bosco ed in breve si raggiunge il largo "sentiero dei Mietitori" che in piano conduce alla strada di Forca di Presta.

Il Freeride non e' un gioco e deve essere fatto in modo responsabile, in base alle proprie capacita' e secondo le regole descritte dal buonsenso e dalla legge!!!
WWW.ABRUZZOVERTICALE.IT

Pubblicato in Alpinismo
Pagina 1 di 3