In una calda giornata di metà Giugno, abbiamo deciso di fare un giro nella falesia delle Gole di Fara San Martino (Chieti) visto che era da tanto tempo che volevamo farlo ma non riuscivamo mai a scegliere la giornata adatta... "cotta e magnata" in mattinata abbiamo deciso di andare finalmente a scalare in questo posto! Arrivati al paese di Fara San Martino bisogna seguire le indicazioni per le famose Gole, anche se, sono ben visibili già prima di entrare nell'abitato; finita la strada...
Siamo stati a visitare una delle ultime falesie nate in Abruzzo; alle pendici di Monte Magnola e' stata spittata una bella falesia di calcare con tanti stili di arrampicata... la parete rocciosa ci offre al momento 22 vie, ma ci sono potenzialità per altri bei tiri. Per la scheda completa della falesia visitate la sezione dedicata... Grazie all'esposizione, alla quota di 1300 mt e alla posizione immersa in un bosco, é possibile scalare anche durante le calde giornate...
Ai piedi del Monte Ocre, immersa in una natura incontaminata, si erge la piccola ma bellissima parete della falesia di San Panfilo D'Ocre  Scoperta da Maurizio Felici nel verde dei prati abruzzesi, la falesia si presenta su un caratteristico fungo di calcare dove la scalata e' prettamente di tecnica e le linee non sono mai banali. Manuela su Vegal   In una calda giornata di primavera abbiamo deciso di fare una visita a questa falesia che volevamo vedere gia' da tanto tempo,...
Siamo andati a fare visita anche alla scenografica falesia del Lago di Scanno che sorge proprio alle sue pendici  a pochi minuti di avvicinamento; anche qui ci sono stati dei restyling delle vecchie vie con l'apertura di nuovi tiri... siamo passati dagli 8 vecchi a 19!!! E' possibile scaricare l' elenco delle vie nell'apposita scheda falesia nel nostro sito WWW.ABRUZZOVERTICALE.IT  La falesia offre bellissime placche di calcare grigio lavorato con gradi che vanno dal 5b al...
 
 
 
 
  •  
     
     
     
     
     
  •  
     
     
     
     
     
  •  
     
     
     
     
     
  •  
     
     
     
     
     
 
 
Martedì, 16 Settembre 2014 07:22

Magia di Calcare - Official Teaser

Risk 4 Sport finalmente presenta la versione ufficiale del trailer di "Magia di Calcare".
Magia di Calcare è un documentario che racconta come è stata realizzata la guida di arrampicata sui massi del Gran Sasso d'Italia.
Il film racconta la passione per l'arrampicata, l'amore per la natura, meravigliosi paesaggi e natura, l'amicizia e il grande amore per la montagna.
Realizzare tecnicamente il film ed arrampicare simultaneamente è stato un lavoro difficile.
La presentazione ufficiale sarà il 5 Ottobre a L'Aquila in occasione del Festival della Montagna.

DA NON PERDERE ASSOLUTAMENTE!!!

Magia Di Calcare - Official Teaser from risk4sport on Vimeo.

 

 

Pubblicato in Eventi

Il veleno dei calabroni e delle vespe causa il doppio di reazioni di tipo allergico rispetto a quella delle api. Ma perché sia letale, servono in media 100 morsi. Lo sapevate? Ecco a voi un articolo medico sui morsi da imenotteri – ossia api, vespe, calabroni, bombi e formiche – che durante la stagione estiva in montagna possono creare molti fastidi o problemi anche gravi.

Pubblicato in Alpinismo
Martedì, 26 Novembre 2013 08:27

E' Arrivata la Neve!!!

Finalmente le previsioni per una volta hanno fatto centro: neve su tutto l'abruzzo dai monti al mare!!! Dalla notte scorsa sono iniziate le precipitazioni su tutto il territorio Abruzzese che questa mattina ci hanno regalato un risveglio "natalizio"...

Pubblicato in Snow

La “Giornata della Guida di montagna in Abruzzo” prevista per DOMENICA 2 GIUGNO 2013 prevede lo svolgimento, in contemporanea su tutto il territorio regionale, di un insieme diEVENTI GRATUITI finalizzati all’accompagnamento su percorsi escursionistici ed alpinistici o all’organizzazione di visite guidate in strutture turistiche di interesse naturalistico e/o culturale (musei, centri visita, aree faunistiche, ecc.). Ad organizzare localmente ciascun evento saranno tutti gli Accompagnatori di Media Montagna e le Guide Alpine iscritti al Collegio.

L’evento ha come scopo principale la promozione delle due principali figure professionali rappresentate dall’Accompagnatore di Media Montagna e dalla Guida Alpina così come definite dalla L.R. 16 settembre 1998 n.86.

263391 10200721404029965 1233353908 n

Pubblicato in Eventi
Domenica, 02 Dicembre 2012 15:58

Andrea Di Donato sul Cerro Torre

Andrea cel'ha fatta!!! Ha conquistato un'altra vetta ed é quella del Cerro Torre, il temuto "Mangiadita".E' un'emozione unica sapere che un proprio conterraneo ha compiuto un'avventura così difficile dal punto di vista alpinistico, soprattutto se con questo conterraneo ti ci sei incontrato a scalare e a sciare...Grande Andrea !!! 

CLICCA QUI per leggere l'articolo originale 

Pubblicato in Alpinismo
Lunedì, 19 Novembre 2012 22:14

VIDEO: Corno Piccolo - ISKRA

E' una via aperta da Franco Cravino e Roberto Tonini l’11 Settembre 1966. Facile, su roccia buona. Di solito viene proposta nei corsi delle scuole di alpinismo perchè facilmente accessibile e con poche difficoltà. Consigliabile a chi inizia ad arrampicare oppure se si ha poco tempo.
DATI TECNICHI
Sviluppo: meno di 200 m, roccia buona.
Attrezzatura consigliata: 6 rinvii, quache friend, cordini (diverse le clessidre che si incontrano)
Difficoltà: fino al V-
ACCESSO
Dal ventricini, all'altezza del secondo canale si inizia a salire. Guinti sotto le prime paretine si traversa verso destra (masso isolato) e per tracce di sentiero si contina ad obliquare fino ad un marcato canale. Si risale la dorsale di destra per prati poi si traversa brevemente verso sinistra per arrivare all'attacco.
DISCESA
Una volta arrivati in cima si traversa a destra (segni di passaggi) fino a prendere il marcato canale. Lo si segue sul fianco sinistro (masso incastrato, chiodo per doppia). Sempre dentro il fondo del canale si superano dei brevi saltini (I pass di II), dove si fa più difficile si può aggirare sulla destra. Giunti ad un grosso masso incastrato, quasi sul fondo del canale, si sale sopra al masso e si traversa verso sinistra a prendere delle rampe erbose fino alla base della parete.
L1: 35 metri, III+, sosta (S1) con 3 chiodi.
L2: 60 metri, IV+, 2 chiodi lungo il tiro, sosta (S2) con 1 spit + 1 resinato.
L3: 55 metri, IV+, sosta (S3) sulla destra del diedro (guardando la parete) su un terrazzo (masso incastrato).
L4: 35 metri, passo di V-, friend incastrato, sosta (S4) con 1 chiodo + 1 resinato:
(Dal terrazzo riportarsi verso sinistra (guardando la parete) per riprendere il diedro, che ora si fa più stretto: passo di V- ad incastro, un po’ faticoso).
L4 variante: 35 metri, II grado:
Dal terrazzo traversare orizzontalmente verso destra (guardando la parete) sfruttando una piccola cengia che conduce facilmente dentro il Camino di Mezzo.

Pubblicato in Video
Mercoledì, 14 Novembre 2012 14:10

VIDEO:Corno Piccolo - Attenti alle Clessidre

Salita semplice,piacevole,su roccia stupenda.
Portare diversi cordini e qualche dado, attenzione a non confondersi con le altre vie sulla sinistra.
L'attacco si raggiunge per prati molto ripidi fino ad entrare nel canale Sivitilli;iniziare a salire le placche inclinate sulla destra (circa 2,15 h dal "Balcone").
L1 si sale la placconata un pò sulla dx (Cless.),fino ad una scomoda sosta (45m , III+)
L2 proseguire 10m fino ad una cengia con cless.;su dritti,poi deviare leggermente prima a dx,quindi a sx,puntando al centro della placca,fino ad una sosta con Cless. (30m , IV)
L3 A sx 2m,poi dritti in placca ad una cengia (40m , IV , Ch.)
L4 Sulla sx,prima per un diedrino,poi per placca,deviando un pò a dx ( passo chiave : si tratta di superare da sinistra verso destra(2 clessidre) una ripida placca che immette, sulla sinistra, alle facili placche finali.
(IV+ , Cless.)
L5 Si continua con minori difficoltà salendo fin dove la placconata si inclina (40m , sosta con Cless.) 
Per facili placche si esce
Per la discesa prendere la via del Canalone(quello più a destra del canale Sivitilli) e con un pò di attenzione raggiungere il sentiero Ventricini e di qui, per la cresta dell'Arapietra fino al "Balcone".
L'alternativa è proseguire fino in cima e scendere per la ferrata Danesi.

Pubblicato in Video