AbruzzoVerticale

AbruzzoVerticale

Domenica, 21 Agosto 2016 07:09

Pietracamela

LOCALITA':Pietracamela (TE)

TIPO DI ROCCIA: Calcare.

STILE DI ARRAMPICATA: Varia dalla placca tecnica a quella appoggiata. Non mancano vie dov'è richiesta forza e resistenza.

DIFFICOLTA': Dal 4C al 8A.  Le vie sono tutte perfettamente attrezzate.Calata sempre su catena.

SCARICA ELENCO VIE PIETRACAMELA + ELENCO CLIMBOOK

SETTORI: Pietra camela offre tre settori 
- Sasso Sopratore: é il sassone adiacente al parcheggio
- Palestra Aquilotti: dal parcheggio proseguire lungo la strada, dopo 2 minuti subito dopo una discesa tra caratteristiche case in pietra c'e' la falesia
- Capo le Vene: dal parcheggio proseguire lungo la strada e svoltare subito a sinistra tra le ultime due villette. Dopo una ventina di metri prendere un sentiero segnalato che sale a destra e percorrerlo fino a seguire una carrereccia, seguirla verso destra e appena si esce sul letto della frana seguire gli omini di pietra che portano fin sotto alla falesia (10 minuti).

ESPOSIZIONE: Nord - Nord/Ovest - Ovest

ALTITUDINE: 1100

PERIODO IDEALE: Primavera, Autunno, Estate.

COME ARRIVARE: Dal centro di Pietracamela proseguire per Prati di Tivo e dopo aver superato il centro del paese, a circa 300 metri svoltare su una strada che va verso destra subito dopo un piccolo parco giochi per bambini. Proseguire per strada asfaltata, poi per una ripida discesa seguita da una ripida salita. Parcheggiare nel piazzale subito dopo la salita sulla destra; non proseguire in auto oltre il piazzale, in caso di mancanza di parcheggio tornare indietro. Per i settori guardare sopra.

Presentata da poco al popolo dei climbers, la nuova falesia di Monte Orsello presso la piana di Campo Felice. La falesia si presenta come una fascia rocciosa a blocchi di calcare molto compatto caratterizzata da strutture separate tra loro immerse in un bosco con panorama mozzafiato. A fine articolo troverete le indicazioni di come raggiungerla

Giovedì, 03 Dicembre 2015 15:01

Open Winter Season

 Una piacevolissima sorpresa ha innescato la bomba Freeride in centro Italia: una perturbazione artica ha scaricato piu' di un metro di polvere in tutte le montagne Abruzzesi dando inizio alla Freeride Season 2015/2016.

In fretta e in furia tiriamo fuori gli zaini invernali, artva, pala, sonda, un controllino al fondo della tavola e si va a letto con la scimmia da neve fresca!!!

 

Venerdì, 02 Ottobre 2015 19:30

Freeride is not a crime!!!

Proprio come recitava uno slogan degli anni '80 a riguardo dello skate, finalmente anche il Freeride non e' piu' un crimine in Abruzzo!!!
Dopo 10 lunghi anni di trasgressioni montane la  legge regionale n. 24 dell’8 marzo 2005 viene modificata all’art. 99, è stata finalmente messa nel dimenticatoio nella seduta del 1 ottobre del Consiglio Regionale.Così dicono Il vice Presidente de Collegio Regionale Maestri di Sci Luigi Faccia e il Presidente del Collegio Abruzzo Guide Alpine Agostino Cittadini: "Un adeguamento necessario e non di poco conto alla normativa nazionale che rappresenta una svolta epocale per gli appassionati dello sci fuoripista.

28 Luglio 2015. La "Via delle Due Generazioni" e' un'altra delle super classiche del Corno Piccolo; aperta nel Luglio del 1981 da Roberto ed Enrico Ciato, si sviluppa per 235 metri sulla parete nord della Seconda Spalla. La via risale la parte sinistra della parete Nord della Seconda Spalla con un percorso piacevole e abbastanza logico. A parte il primo tiro che presenta delle "scaglie sonanti" e pietre smosse, la roccia e' molto buona e con 60 metri di corde,la via e' risolvibile in 5 tiri piuttosto che con i 7 che riportano le guide...come? Lo spieghero' in seguito nel report...